piccoli paesi

terre, paesaggi, piccoli paesi / il blog dei borghi dell'Appennino

Archivio dell'autore

In ascolto

In ascolto

Ieri, seconda esperienza del “Cammino di Guglielmo”. Eravamo in tanti, rispetto all’andata a Pierno, tutti accomunati dalla curiosità e dalla gioia di camminare insieme.

Sostare sugli impervi dirupi di Pulsano e scendere nella grotta del miracolo dell’Arcangelo Michele, sono state le esperienze più intense. Da una parte siamo stati invasi dalla bellezza della natura, dall’altra, scendere nel grembo della terra, è stato come un’implosione: rientrare in sé stessi, là dove Dio è vivo, coperto da tanti strati di “io”, che nel tempo, vanno pazientemente e sapientemente scrostati…

Sulla via sacra, la chiesa di San Leonardo di Siponto, con i suoi “occhi” progettati per far entrare i raggi di sole durante il solstizio d’estate uno, e di inverno, l’altro, fenditure che  evocano le vie di cui disponiamo sempre dentro di noi, per farci abitare dalla luce….

Ma nella vita di ognuno di noi, l’ efficienza ha preso il sopravvento sulla dimensione spirituale. Sembriamo tanti carri armati, che passano incuranti dei fili di erba che schiacciano sulla strada. Leggi il seguito di questo post »

Written by rosacerreta

26 aprile 2012 at 19:34

In Cammino

Sabato 31 marzo, ho partecipato al “Cammino di Guglielmo”, è stata una giornata densa di emozioni, per i luoghi visitati e le atmosfere che avvolgevano quei posti … Ma il mio “Cammino” personale è iniziato l’anno scorso, quando in estate, ho partecipato quasi per caso a Cairano, al seminario sulla progettazione di un Borgo giardino.

In quell’occasione ho fatto incontri importanti, conosciuto persone nuove, con le stesse mie passioni, l’amore per l’architettura e per la propria terra … e rivisto altre, che non incontravo da più di vent’anni. Quell’occasione, così come questa vissuta ora  del “Cammino di Guglielmo”, sono stati significativi per me, perché mi hanno aiutato  a incontrare di nuovo me stessa e i miei sogni, nella certezza di poter condividere con altri il percorso e la ricerca, oltre che vivere  momenti suggestivi e intensi.

Si sa, nei cammini, a volte, è più importante ciò che si accumula per strada, che non la meta, che potrebbe essere semplicemente un nuovo modo di vedere le cose. Ma di questo ci si può rendere conto solo dopo, riavvolgendo il filo …

Leggi il seguito di questo post »

Written by rosacerreta

2 aprile 2012 at 19:41

Pubblicato su Varie

Tagged with ,

MIRACOLI IN DIVENIRE

MIRACOLI IN DIVENIRE di Rosa Cerreta
Ieri pomeriggio, a Cairano, c’era Franco Dragone. L’esempio vivente di come nessun sogno sia irrealizzabile.
E’ partito dal “nulla” ed è riuscito in progetti grandiosi.
Franco Dragone, come tutte le persone davvero importanti è semplice e cordiale. Ciò che comunica conoscendolo è che, se uno come lui ce l’ha fatta, ognuno può avere una possibilità nella vita…
Parlava delle sue radici con la voce piena di emozione.
A settembre istituirà una scuola di teatro a Cairano e sarà un altro segno tangibile dell’amore per la sua gente e il suo paese. Cairano7X è nata grazie alla sua generosità e all’impegno di chi come lui, ha avuto occhi per vedere le ricchezze naturali di un piccolo centro dell’Irpinia. Tanta bellezza palese e altra nascosta, nelle persone che, in questi luoghi sono nati e cresciuti.
A volte qualcuno ritorna perché è sensibile, e perché ha necessità di ritrovare le proprie impronte, segni di ciò che è stato, per essere ciò che è. Ritorna chi, come lui, e come tanti, ripercorre a ritroso il viaggio che ha fatto per poter continuare a vivere. La consapevolezza di oggi, fa prendere atto di aver vissuto un piccolo miracolo, nel senso etimologico del termine, cioè che è da ammirare e di cui meravigliarsi…

Written by rosacerreta

6 agosto 2011 at 19:49

Pubblicato su Varie

Tagged with , ,

Sulla via del ritorno

Centro storico 1 _ Rosa Cerreta

SULLA VIA DEL RITORNO di Rosa Cerreta, Calitri

Questo è il titolo della mostra che dal 7 al 21 agosto resterà aperta in via Berrilli a Calitri. Espongo  disegni a carboncini. Accanto ai quadri,  brani di opere di vari autori, di prosa e di poesia, che non vogliono essere  didascalie e avere uno scopo didattico. Gli  stralci, così come il sottofondo musicale o la scelta della localizzazione della mostra, nella via in cui ho vissuto per tanti anni, sono il completamento del quadro, ciò che per me, esprime al meglio l’emozione da cui ha preso vita il di-segno.

“Solve et coagula” dicevano gli alchimisti nell’antichità, intendendo la purificazione dei metalli, che avrebbe permesso di penetrare il mistero insondabile della verità assoluta. Leggi il seguito di questo post »

Written by rosacerreta

26 luglio 2011 at 16:26

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: