piccoli paesi

terre, paesaggi, piccoli paesi / il blog dei borghi dell'Appennino

Il Gruppo di Azione Locale CILSI presenta il Piano di Sviluppo Locale Terre d’Irpinia

PRESENTAZIONE DEL PIANO DI SVILUPPO LOCALE PER L’ALTA IRPINIA

Venerdì 2 settembre alle ore 16,30 presso la sala convegni del quartiere fieristico di Calitri, nell’ambito della 30^ edizione della Fiera interregionale di Calitri, Il Gruppo di Azione Locale CILSI presenta il Piano di Sviluppo Locale Terre d’Irpinia. Il Piano, approvato nell’ambito dell’Asse 4 del PSR Campania, ha come ambito territoriale d’intervento i 17 comuni dell’Alta Irpinia (Sistema Territoriale di Sviluppo C1).

 

 

Il GAL Consorzio CILSI, a vent’anni dalla propria costituzione, intende rilanciare con forza i temi dello sviluppo locale in area rurale basando la propria azione su cinque linee strategiche:

A. Valorizzazione delle filiere di pregio

B. Sostenibilità e turismo dei borghi. Approccio partecipato

C. Conservazione e manutenzione del patrimonio naturale

D. Nuova impresa e nuova economia

E. Comunicazione, promozione e cultura.

La crisi industriale provoca un fenomeno di ritorno dell’attenzione a possibilità di occupazione nei settori agricolo e agroalimentare, artigianale, delle tecnologie di risparmio energetico e di produzione di energia pulita. Il tema centrale del Piano di Sviluppo Locale per l’Alta Irpinia è, pertanto, definito come costruzione di una “Rete rurale ecologica multifunzionale”, intesa quale ambito spaziale nel quale avviare e sperimentare politiche di riconversione del settore agricolo e nel settore della fruizione del paesaggio, dei beni culturali e dell’artigianato di qualità verso modelli sostenibili di sviluppo. Il PSL, approvato il 26 aprile 2010, prevede un investimento complessivo di € 7.165.375,00. Gli interventi previsti dal PSL dovranno essere completati entro giugno 2015. L’evento di presentazione si svolgerà presso la sala convegni del Centro fieristico di Calitri. Interverranno i rappresentanti delle istituzioni provinciali e regionali, dei soggetti pubblici e privati aderenti al GAL, gli esperti e i tecnici impegnati nelle attività di sostegno all’attuazione delle Misure, gli operatori economici e sociali destinatari degli interventi. L’iniziativa, oltre alla fase generale di presentazione del Piano di Sviluppo Locale, prevede i seguenti approfondimenti tematici: 1) tecnologie dell’informazione, ambiente, energie rinnovabili, risorse naturali e culturali; 2) produzioni di pregio, stato di attuazione dei progetti “Pane di Cappelli dell’Alta Irpinia” e “Latte Nobile del Formicoso”; 3) reti territoriali ed intese istituzionali a livello locale.

Written by agostino della gatta

26 agosto 2011 a 14:35

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: