piccoli paesi

terre, paesaggi, piccoli paesi / il blog dei borghi dell'Appennino

Archive for gennaio 2012

Un Patto per la Giustizia in Alta Irpinia _

documento approvato alla 2^ Assemblea degli Stati Generali dell’Alta Irpinia, Montella 20 gennaio 2012.

Alta Irpinia - paesaggio - foto a. verderosa

Un Patto per la Giustizia in Alta Irpinia.

Il Patto per la Giustizia tra i rappresentati dei Comuni dell’ Alta Irpinia e gli operatori della giustizia del Circondario di Sant’Angelo dei Lombardi rappresenta  il primo tra i settori  che si intendono affrontare per trovare valide soluzioni.

Gli Stati Generali Alta Irpinia  elaboreranno successivamente indicazioni su altri importanti segmenti della società come la sanità, l’ occupazione, l’ ambiente e i trasporti.

Il senso dell’iniziativa è quello di evitare inutili polemiche preferendo, piuttosto, formulare  proposte strategicamente collegate tra loro, nell’ambito di un complessivo progetto teso alla valorizzazione ed allo sviluppo dell’intera provincia di Avellino.

Leggi il seguito di questo post »

Agricoltura ed Ambiente. L’Irpinia nell’Unione Europea.

bus al formicoso - foto a. verderosa

documento presentato dal Prof. Aldo D’Andrea* alla 2^ Assemblea degli Stati Generali dell’Irpinia a Montella 20.01.2012

Agricoltura ed Ambiente. L’Irpinia nell’Unione Europea.

L’Unione Europea ha predisposto una bozza di piano di programmazione di incentivi, per la nuova politica agraria comunitaria, per gli anni 2014-2020, individuabile con l’acronimo PAC .

Essendo la bozza ancora in fase di discussione, essa sicuramente si arricchirà di emendamenti aggiuntivi sostenuti dai vari Paesi costituenti, ma che, nella sostanza, difficilmente ne stravolgeranno lo spirito e gli scopi che sono suoi fondamenti, e cioè quelli che indirizzano verso una agricoltura tradizionale a scapito di quella intensiva, onde favorire le limitazioni delle emissioni carboniose e dei concimi chimici, preservare il paesaggio rurale dall’espansione edilizia, e proteggerlo con terrazzamenti, stagni, fossi e filari di alberi.

Si erogheranno contributi secondo criteri che misurano le superficie coltivate, e non più sul valore aggiunto per ettaro, al fine di favorire l’agricoltura tradizionale.

Può affermarsi che è quella praticata in Irpinia, quella che ha tramandato a noi un ambiente ancora intatto e a misura d’uomo, attraverso la quale, il lavoro pesante dei contadini ha ricavato il suo sostentamento familiare e, nello stesso tempo, la salvezza dei paesaggi.

Leggi il seguito di questo post »

Squacqualacchiun, Rafano e Tomacelle

teora, squacqualacchiun

TEORA : Squacqualacchiun, Rafano e Tomacelle

a cura di Franca Molinaro (con una ricetta di Gerardino Lardieri)

In questi giorni ho avuto modo di incontrare, in Alta Irpinia, amici preoccupati per la sorte del rafano di Teora, oggi, mi riferiscono, importato dalla Svizzera per il fabbisogno locale. Incuriosita sono andata in paese a cercare notizie di questo particolare ortaggio. Teora ha origini remote, è legato alla cultura di Oliveto-Cairano per via delle tombe a fossa, più tristemente è ricordato dopo il terremoto dell’ottanta per la  sua totale distruzione, e selvaggia ricostruzione. Teora antico vive soltanto in un rudere della chiesa e nel patrimonio immateriale mantenuto vivo da un pugno di amici, vanta, però, una particolare tradizione, quella della tomacella insaporita con  la radice grattugiata del Rafano. Con la promozione dei prodotti  tipici la tomacella teorese ha avuto un certo successo tanto da indurre un aumento della produzione. Di conseguenza più tomacelle, più rafano da raccogliere fino al rischio di estensione della preziosa radice.

Leggi il seguito di questo post »

LA SPADA E LA BILANCIA

– di Emanuela Sica
Devo andare. Qualcuno mi perdoni per questo sacrilegio che sono portata a compiere non per mia volontà. Sono bendata. Dovrei essere cieca alle sembianze del mondo esterno, eppure ho la visione del distacco, della separazione dal giusto, dell’assurdo che prevarica il raziocinio.
Ogni passo, ogni movimento di abbandono, è una ferita che si apre e si consuma nel dolore di chi sa  di essere inerme davanti alla voracità di una malattia.
Così si compie il cammino dell’addio, lungo le strade storte di questi verdi luoghi.
La natura che mi circonda crea immagini meravigliose, essenze di quiete, architetture sovrabbondanti di storia, eppure ha un’anima agonizzante.
Avverto un ostacolo. Una mano fuoriesce dal sottosuolo. Cerca di aggrapparsi alle mie vesti.
Mi blocca, prova, tira, non si arrende, vuole che resti.   PER LEGGERE IL SEGUITO VAI SU  http://emanuelasica.blogspot.com/2012/01/la-spada-e-la-bilancia.html

Written by emisi75

18 gennaio 2012 at 07:45

Pubblicato su Scrittura

Tagged with

20 gennaio 2012 – STATI GENERALI a Montella

convento di s.maria del monte - montella - foto a.verderosa

venerdì 20 gennaio 2012 – Appuntamento per la 2^ ASSEMBLEA degli STATI GENERALI dell’IRPINIA a MONTELLA (AV).

Convento di San Francesco a Folloni

– ore 16 visita guidata del Complesso Monumentale

– ore 16,30 inizio Assemblea

introduzione del Sindaco di Montella Ferruccio Capone

-approvazione documento e partecipazione alla manifestazione

Un Patto per la Giustizia in Alta Irpinia” che si svolgerà sabato 4 febbraio ore 9,30 presso il Palazzo di Giustizia di Sant’Angelo  dei Lombardi con un serrato confronto con  avvocati, magistrati, operatori del settore, giornalisti ma anche con l’intero mondo politico e con tutte le sue realtà territoriali, tra cui i sindaci, le amministrazioni comunali,  le organizzazioni del volontariato e dell’associazionismo anche religioso, la scuola e tutta la popolazione irpina.

-Tematiche prevalenti dell’Assemblea di Montella : agricoltura e ambiente;  n°6 iscritti a parlare (già prenotati nell’assemblea di Teora); nuovi interventi da prenotare in sala (durata programmata max. 5 minuti); è auspicabile la consegna di interventi scritti.

-ripresa video : IRPINIA-SANNIO TV

Argomenti correlati, consulta il Blog sugli Stati Generali  archivio testi e foto

Convento di San Francesco a Folloni visita on line

– – – – – – – – – – Corriere dell’Irpinia – M.M.  redaz. provincia –  Continua senza sosta l’azione del comitato organizzativo degli Stati Generali dell’Alta Irpinia, la grande mobilitazione che da qualche mese sta animando il territorio di riferimento. La sinergia tra gruppo promotore, mondo dell’associazionismo e società civile è sempre più forte ed inizia a far sentire i propri risultati.

Il prossimo appuntamento della grande vertenza è previsto per la prossima settimane, e precisamente il 20 gennaio, a Montella dove l’obiettivo è quello di provare a far Leggi il seguito di questo post »

Written by A_ve

16 gennaio 2012 at 19:48

Un Patto per la Giustizia in Alta Irpinia – sabato 4 febbraio a S.Angelo d.L.

Si invitano i lettori del Blog ‘Piccoli Paesi’  alla manifestazione  denominata “ Un Patto per la Giustizia in Alta Irpinia  che si svolgerà sabato 4 febbraio ore 9,30 presso il Palazzo di Giustizia di Sant’Angelo  dei Lombardi con un serrato confronto con  avvocati, magistrati, operatori del settore, giornalisti ma anche con l’intero mondo politico e con tutte le sue realtà territoriali, tra cui i sindaci, le amministrazioni comunali,  le organizzazioni del volontariato e dell’associazionismo anche religioso, la scuola e tutta la popolazione irpina. _ _ _ In quella sede verrà siglato un  Patto in cui da un lato i magistrati, gli avvocati, il personale amministrativo e tutti gli operatori del settore  si impegnano a continuare a fornire ai cittadini un servizio giustizia efficiente e di qualità,  dall’altro tutti i 28 Comuni del Circondario si impegnano a contribuire al mantenimento del Palazzo di Giustizia, in tal modo alcun vantaggio ne deriverebbe allo Stato da un eventuale  accorpamento ad altro ufficio giudiziario. _ _ _  Siamo certi che il Ministro della Giustizia e gli organismi competenti terranno in adeguata considerazione le circostanze che il Circondario di S. Angelo L. risulta :  1) all’interno di una vasta area montuosa estesa circa 1200 kmq., con ben 28 comuni ed  un rilevante patrimonio ambientale e paesaggistico  da tutelare e per questo sottoposto a specifici vincoli dalla legge ( ad es. Parco Naturale dei Picentini);  2) con un circondario vicino alle province di Napoli, Foggia e Potenza dove è  rilevante la presenza di organizzazioni criminali e mafiose;   3) con importanti insediamenti industriali ubicati in Calitri, Conza della Campania, Calaggio ( Lacedonia ), Nusco- Lioni- Sant’Angelo dei Lombardi, Morra de Sanctis e Calabritto;    4) con un Palazzo di Giustizia moderno, funzionale ed altamente produttivo ed informatizzato;    5) allargare il circondario di S.Angelo L. ad un’altra decina di comuni ricompresi nelle province di Foggia, Salerno, Potenza ed Avellinoche avrebbero un servizio giustizia piu efficiente;   6) impegno dei comuni del circondario di contribuire al manteminento delle spese di gestione del Palazzo di Giustizia sollevando, in tal modo, da ogni onere di spesa il Ministero della Giustizia.

           Antonio Guerriero, Procuratore della Repubblica presso il Palazzo di Giustizia di Sant’Angelo dei Lombardi

 

Squacqualacchiun a TEORA

Componenti e animatori di “PICCOLI PAESI” si ritroveranno sabato 21 a TEORA; l’invito è rivolto a tutti i lettori. Li Squacqualacchiun è una festa arcaica !

Torniamo a lavorare la terra _ di UGO LEONE

c

casale a frigento _ foto a. verderosa

Ugo Leone, già professore ordinario di Politica dell’ambiente presso la Facoltà di Scienze politiche dell’Università di Napoli “Federico II”. È presidente del Parco nazionale del Vesuvio. Iscritto all’albo dei pubblicisti dal 1969, collabora a “la Repubblica” edizione di Napoli. Ha pubblicato numerosi libri sui temi dell’ambiente e del Mezzogiorno d’Italia.

Qualche giorno fa ha pubblicato “Torniamo lavorare la terra” su LaRepubblica del 13.1.2012.  In Grecia molti giovani, per vincere la crisi, tornano -con idee nuove- all’agricoltura…  Potrebbe essere una strada utile anche nel nostro Appennino dei piccoli paesi ?  LEGGI L’ARTICOLO (cliccare sulla foto dell’articolo per aprire in PDF) e lascia un commento; ne parleremo VENERDI’ 20 a Montella alla 2^ assemblea degli Stati generali d’Irpinia.   lavorare la terra

altri 2 articoli di Ugo Leone su Agricoltura e occupazione : Rocca agricoltura 2  e    agricoltura Rocca

Written by A_ve

15 gennaio 2012 at 18:51

Pubblicato su Agricoltura

Tagged with , ,

“…Ci scusiamo per il disagio…” (da Trenitaglia – ti salva la vita)

Chi nella vita non ha mai ascoltato questa celeberrima frase delle Ferrovie dello Stato, causa ritardo treni, dopo lunghe e noiose attese in qualche grande stazione metropolitana o semplicemente nella misera stazione di un piccolo paese sperduto tra le montagne?
Eh già, avete udito bene: città o piccolo borgo che sia, Trenitalia non fa sconti.
La fatidica frase riecheggia ovunque, oggi più che mai. Dopo aver chiuso i cosiddetti “rami secchi”, storiche tratte ferrate, principalmente situate nell’entroterra, e dopo averne dismesse numerose, con l’incombere dell’attuale crisi, Trenitalia decide, stavolta, non di chiuderne altre, bensì di tagliare numerose corse, di sopprimere gli economici convogli notturni (vedasi i treni che transitavano dall’estremo meridione all’estremo settentrione dello Stivale) e allo stesso tempo di destinarne gli investimenti, i ricavi frutto dei tagli, a migliorare i treni d’èlite. Risultato? E’ facile immaginarselo.
Immaginazione di qualcuno che è andata ben oltre la realtà, quasi a sfociare nel surrealismo.  E’ così che un giovanissimo professionista regista irpino gira in tempi record il cortometraggioTrenitaglia – ti salva la vita,  frutto di una sublime e goliardica  ironia, sui danni arrecati dai tagli ministeriali e dalle ingiustificabili scelte attuate dall’amministratore delegato di Ferrovie dello Stato, Mauro Moretti.
Giuliano Capozzi, 28 anni, figlio di quell’Irpinia, alla quale il post-terremoto non ha risparmiato Leggi il seguito di questo post »

… una notte di primavera

Ancora un racconto breve con i colori della Valle bleu sulla rivista web ‘art a part of cult(ure)’…
Ecco il link:
http://www.artapartofculture.net/2012/01/08/de-nicola-vito-una-notte-di-primavera/

 

Written by vito_de_nicola

12 gennaio 2012 at 14:55

Pubblicato su Scrittura

Tagged with

FINALMENTE un’IDEA EUROPEA per l’AGRICOLTURA e il PAESAGGIO

Alta Irpinia - paesaggio - foto a. verderosa

UNIONE EUROPEA, soldi ai contadini che salvano il paesaggio _ E’ il momento che aspettavamo per il PARCO RURALE dell’Irpinia ! ne parleremo a Montella venerdì 20 gennaio alla prossima riunione degli STATI GENERALI dell’Alta Irpinia

L`Europa agricola gira pagina. Più soldi andranno a chi proteggerà il paesaggio rurale. A chi curerà i terrazzamenti, le siepi, gli stagni, i fossi, i filari di alberi.

A chi, invece delle immense estensioni di solo grano o di solo mais, preferirà differenziare le colture e quindi la biodiversità. A chi farà dell` agricoltura un fronte per frenare i cambiamenti climatici.

La svolta era nell`aria. Ora è nero su bianco nella bozza della nuova Pac (la Politica agricola comunitaria) messa a punto dalla Commissione europea e valida dal 2014 al 2020. Adesso comincia un faticoso lavorio perché i singoli paesi proporranno aggiustamenti.

La traccia resta però questa ed è chiara la prescrizione a praticare un`agricoltura che recupera metodi tradizionali a scapito diun ` agricoltura industriale.

«Stavolta, invece di una vaga esortazione, L`Europa investe fondi nella tutela del paesaggio, favorendo chi limita le emissioni di carbonio e i concimi chimici e contrastando un`agricoltura divoratrice di energia», spiega Mauro Agnoletti, professore alla Facoltà di Agraria di Firenze, fra i promotori di questa inversione di tendenza.

Leggi il seguito di questo post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: