piccoli paesi

terre, paesaggi, piccoli paesi / il blog dei borghi dell'Appennino

Pasquale Belfiore sulla ‘casa comunale di Montella’

casa comunale di montella

di PASQUALE BELFIORE *

Ho letto con interesse, ma anche con inquietudine, la serie di interventi sul “caso-intonaci” esterni della Casa Comunale di Montella. Interesse, come partecipazione ad ogni evento che abbia l’architettura come cosa di cui si parla. Inquietudine, come disagio ad accettare ragionamenti e giudizi sommari su argomenti – quelli d’architettura intendo – ai quali dedico la totalità del mio lavoro universitario. Che cosa non sia andata nel verso giusto nella posa in opera degli intonaci, è problema che andrà analizzato da altri, con altri strumenti e altre attribuzioni di responsabilità. In ogni caso, non mi sembra un problema così grave e vasto da mettere in discussione la qualità architettonica complessiva del progetto e addirittura, in alcune dichiarazioni decisamente fuori le righe della ragionevolezza, l’esistenza futura stessa della Casa Comunale.

Ho presentato in termini molto positivi quest’opera su <<’Ananke>>, una delle maggiori riviste italiane di architettura. Come curatori per la Campania, con Benedetto Gravagnuolo, della Selezione delle opere di interesse storico-artistico realizzate in Italia dal 1945 ad oggi, promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, inseriremo la Casa Comunale di Montella tra le architetture campane meritevoli di attenzione critica e di futura tutela. Questi riconoscimenti chiamano in causa il credito scientifico di chi li manifesta e perciò non vengono dispensati con indulgenza o per altri motivi che non siano quelli strettamente storico-critici. L’inconveniente degli intonaci sarà risolto e non vi saranno più argomenti tecnici da offrire alla competizione politico-amministrativa. Allora, si spera, gli animi saranno rasserenati, la Casa Comunale tornerà ad essere la casa di tutti e si dovrà convenire che il progetto che si sta realizzando a Montella è tra gli eventi architettonici più interessanti e significativi dell’ultimo decennio nella regione.

(*)  Professore ordinario di Composizione architettonica e urbana presso la Facoltà di Architettura della Seconda Università degli studi di Napoli, Direttore del Dipartimento di Storia e processi dell’ambiente antropizzato.

per leggere l’articolo di Pasquale Belfiore presentato su “Ananke”, rivista diretta da Marco Dezzi Bardeschi, clicca QUI

per vedere le foto di cantiere della ‘casa comunale di Montella’, progettata e diretta da Donatella Mazzoleni, clicca QUI 

per leggere la ‘lettera aperta  alla cittadinanza di Montella’ -e il dibattito in corso con i commenti dei cittadini-, clicca QUI

_cliccando sulla foto ad inizio pagina, foto recenti degli interni in modalità slideshow

 

Annunci

Una Risposta

Subscribe to comments with RSS.

  1. I due nella foto : il diavolo e l’acqua santa.

    Sasà

    17 febbraio 2013 at 00:31


I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: