piccoli paesi

terre, paesaggi, piccoli paesi / il blog dei borghi dell'Appennino

Archive for novembre 2015

i giorni di Carlo Gesualdo

A Gesualdo (piccolo paese d’Irpinia) sono in pieno svolgimento le attività di ‘Invito a Corte’ il ciclo di eventi organizzato dal Comune col supporto del Pac Regione Campania e col patrocinio del Touring Club Italiano.

-Sabato 28 a Calitri e a Conza, luoghi gesualdiani legati al cardinale Alfonso Gesualdo, zio di Carlo (si veda tra le foto una lettera a lui indirizzata). Magnifico concerto della giovanissima flautista Alessandra del Conservatorio D. Cimarosa di Avellino; all’interno della Scuola Maffucci diretta dal Preside Gerardo Vespucci, momento di ascolto musicale ma soprattutto di cultura bene organizzato dai 200 ragazzi che vi hanno preso parte unitamente al corpo docente della scuola e alla nutrita rappresentanza dell’Amministrazione Comunale di Calitri con i saluti del sindaco Michele Di Maio. Poi, accompagnati dal Presidente della Pro Loco di Calitri e dalla guida regionale Luciana Strollo, si sono aperte le porte dello spettacolare Borgo Castello. Dopo la breve pausa con le famose ‘cannazze’, spostamento a Conza, dove assistiti dalle ottime guide della Pro Loco, si è svolta la visita all’importante Parco archeologico formato dalle rovine dell’antico insediamento del paese completamente distrutto dal terremoto del 1980. Visita approfondita della ex-cattedrale e dei ruderi delle abitazioni ancora piene di ricordi e dei segni di vita lasciati dagli abitanti dell’epoca. All’interno del Parco il museo con le foto del vecchio paese ed il plastico che riproduce fedelmente l’abitato distrutto dal sisma. A Conza nuova, bella accoglienza da parte dell’Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Vito Cappiello e ancora una splendida, suggestiva esibizione di musiche gesualdiane nella cornice della sala consiliare.

-Domenica 29 un gruppo di 50 venosini, partito di buon mattino in bus da Venosa (Pz), è stato festosamente accolto a Gesualdo (Av) dove è stata tenuta una commovente cerimonia di gemellaggio tra i due paesi appartenuti alla famiglia Gesualdo da cui le origini del famoso principe madrigalista : CARLO GESUALDO (clicca per approfondire)  MADRIGALI : clicca qui per ascoltare 

Durante la cerimonia, tenuta nel bellissimo Palazzo Pisapia, dopo l’introduzione tenuta da Michela Forgione (coordinatrice dell’ufficio stampa e comunicazione di Invito a Corte), interventi del Sindaco di Gesualdo Forgione, del Sindaco di Venosa, del Consigliere regionale per la Basilicata (Castelgrande), dell’Arch. Cogliano ideatore del ciclo di eventi, del Presdiente della Pro Loco Gesualdo (Pesiri), del Presidente dell’Associazione Astrea, della Presidente Pro Loco Venosa, del Presidente del Centro Studi musicali Carlo Gesualdo, del Console del TCI (Verderosa).

Dopo la pausa pranzo visita al centro storico e quindi al Castello con l’apertura della Mostra Fotografica ‘Recupera-Riabita’: una selezione di 15 recuperi esemplari ultimati negli ultimi 10 anni in Irpinia; castelli e borghi ben recuperati ma soprattutto oggi riutilizzati dalle comunità locali. E speriamo cha a breve anche il castello di Gesualdo intraprenda il suo cammino per la promozione della cultura irpina nel mondo, generando nuove visioni e mettendo in moto anche novo processi economici legati alla musica gesualdiana e al turismo appenninico.

Le visite guidate e la partecipazione al gemellaggio delle comunità di Gesualdo e Venosa sono state curate dal Club di  Territorio Paesi d’Irpinia.

APPUNTAMENTO a GIOVEDI’ 10 DICEMBRE ore 16 per l’importante Convegno ‘RECUPERA-RIABITA’ nel castello di Gesualdo; clicca qui per il programma. 

 

Annunci

Written by A_ve

29 novembre 2015 at 22:41

CONVEGNO a Gesualdo (Av) : 10 dicembre 2015, ore 16

Convegno _ Gesualdo - Locandina.jpg

CONVEGNO

Castello di Gesualdo (Av)

giovedì 10 dicembre 2015 _ ore 16

Il Convegno organizzato nell’ambito del ciclo di eventi ‘Invito a Corte’ e in occasione della riapertura al pubblico del Castello del Principe madrigalista Carlo Gesualdo, è volto alla conoscenza delle esperienze di recupero architettonico dei piccoli paesi dell’entroterra appenninico italiano; in particolare interessa trattare le esperienze di ’recupero’ -materiale e immateriale- di monumenti e borghi che hanno permesso di innescare processi virtuosi per ‘riabitare’ i luoghi di appartenenza.

Tratteremo casi auspicabilmente replicabili.

Alla prima parte del convegno (RECUPERA) partecipano esperti di recupero e restauro di beni architettonici che illustreranno esempi realizzati e metodologie impiegate. La seconda parte (Riabita) è dedicata alle testimonianze di coloro che hanno avviato il riuso dei beni recuperati generando visioni, emozioni e nuova occupazione.

A conclusione del convegno sarà assegnato il Premio Nazionale ‘Recupera/Riabita’ 2015.

Il Convegno, patrocinato dal Touring Club Italiano, è trasmesso in diretta nazionale su Radio Radicale.                            continua

Leggi il seguito di questo post »

MOSTRA FOTOGRAFICA a Gesualdo (Av)

Mostra fotografica _ Gesualdo - Locandina.jpg

MOSTRA FOTOGRAFICA

Castello di Gesualdo 22.11.2015 – 10.1.2016         10.30-13 16-18

 

RECUPERA / riabita

La mostra recensisce borghi, abbazie e castelli recuperati nell’ultimo decennio in Irpinia, oggi di uso pubblico. Si tratta di beni fortemente danneggiati dal terremoto del 1980 e restaurati in gran parte con risorse della comunità europea attraverso i Por Campania. Borghi medioevali e monumenti capaci di innescare processi virtuosi per le nostre piccole comunità; oltre il dono quotidiano della loro bellezza, queste opere ci portano benefici culturali, turistici ed economici.

Oltre 50 immagini di architetture, paesi e paesaggi con la documentazione di testimonianze di utilizzo civico.

15 esempi di buon recupero e di buon riuso.                 continua :

Leggi il seguito di questo post »

‘INVITO A CORTE’ a Calitri e Conza con il Touring

Visite guidate a Calitri e Conza.png

ATTIVITA’ del TOURING CLUB ITALIANO – Club di Territorio ‘Paesi d’Irpinia’ – nell’ambito delle manifestazioni ‘Invito a Corte’ del Comune di Gesualdo (Av); tutte le attività sono gratuite.

SABATO 21 NOVEMBRE  _ visita guidata

VENOSA, città di Orazio e di Carlo Gesualdo

partenza con navetta bus ore 9 da Gesualdo (Av) e arrivo a VENOSA (Pz) ore 10,30                                                 continua

Leggi il seguito di questo post »

35° anniversario

di LUCIO GAROFALO
Quest’anno ricorre il 35° anniversario del terremoto del 1980. All’epoca, io ero un adolescente ingenuo e spensierato. Stavo seguendo in TV un incontro della seria A di calcio in un bar del mio paese, quando si verificò una delle catastrofi che più si sono impresse nella memoria storica e nell’immaginario collettivo delle popolazioni locali. Oggi ci siamo in qualche misura ridotti a rimpiangere e idealizzare il tempo vissuto prima del maledetto 23 novembre 1980. Un giorno orribile che, per una sorta di strano ed automatico meccanismo di rimozione inconscia, si tende quasi a derubricare dal calendario. Ma per le popolazioni che subirono la furiosa e devastante forza tellurica della Natura (non senza una correità politica e morale ascrivibile agli esseri umani), è una data impregnata di ricordi strazianti, di risvolti psicologici ed emotivi che hanno segnato intere esistenze personali. Al terremoto seguì una fase di lunga emergenza e di ricostruzione, attraversata da scelte politiche controverse assunte dalle classi dirigenti locali e nazionali. Una data spartiacque, assai simbolica dal punto di vista antropologico. Nel corso degli anni è intervenuta una brusca e repentina accelerazione storica che ha visto deteriorarsi i rapporti interpersonali, con effetti di abbrutimento spirituale ed evidenti ripercussioni negative sul terreno dei comportamenti, dei gesti e dei sentimenti nella sfera esistenziale quotidiana. Si è innescato un fenomeno di imbarbarimento e Leggi il seguito di questo post »

Written by chirchio

23 novembre 2015 at 08:48

Pubblicato su Varie

Tagged with ,

INVITO A GESUALDO, 30 giorni di eventi

INVITO A CORTE, 30 giorni di eventi a Gesualdo (Av), paese d’Irpinia.

Visite guidate nei luoghi gesualdiani (Venosa, Calitri, Conza e Taurasi) e Convegno ‘recupera/riabita’: ecco gli eventi organizzati col patrocinio del Touring Club Italiano.   Bisogna prenotare !

APRI il programma  in PDF per info, date e recapiti di prenotazione :  2015 11 22 Gesualdo _ Programma attività TCI

PROGRAMMA GENERALE EVENTI, a cura del Comune di Gesualdo

def_Solo_Progr.Manifestaz_Inv_aCorte

Comunicaz_Prog_Progr.Manifestaz_Inv_aCorte

Longobardia minor, una giornata rivoluzionaria

La rivoluzione è iniziata: in un piccolo paese d’Irpinia, là dove era la ‘Longobardia minor’, la popolazione è scesa in campo. Per ogni 100 abitanti sono arrivati 100 visitatori che con occhi nuovi hanno guardato le bellezze del nostro territorio. Il grido di sommossa è stata lanciato da Stewart Scoble che dopo aver visitato a lungo la Toscana e la Sardegna e la Provenza ha scelto di vivere in Irpinia e in particolare nell’area dei Manganelli in quel di Guardia Lombardi. E ieri abbiamo visto i ragazzi della Proloco prendere il loro futuro tra le mani. Tra i carbonari un longobardo dagli occhi celesti. Oggi possiamo dire : “Qui abbiamo un futuro” ! _

W Carmasius Viva l’Irpinia Viva Guardia Lombardi Viva Sant’Angelo dei Lombardi Viva la Longobardia minor Viva Paesi d’Irpinia _

foto a.verderosa / f.siconolfi / g.pandolfo / f.cataldo  _ al termine della ‘galleria foto’:  la nota di Pietro Di Leo

v

Guardia Lombardi 14 novembre 2015

Buongiorno sono Pietro Di Leo socio del TOURING CLUB ITALIANO.

Oggi in qualità di socio accompagnatore, ringrazio voi tutti della partecipazione, che con fatica e spero anche con piacere vi siete inerpicati fino ai mille metri  di questo comune dell’alta Irpinia.

Io faccio il conducente di una microscopica ditta di autonoleggio, ma che risale come inizio attività al 1966 dall’idea di mio padre, rientrato dalla Svizzera, e oggi siamo insieme in tanti forse perché ho fatto da conducente di una idea.

L’idea me la porto nei miei viaggi dal 2000, quando Legambiente ci classificò in estinzione tra i 75 comuni della provincia di Avellino su 119.

Tra noi Guardiesi, il commento quotidiano è:

-qua nun ge niendi,

-nun ge chiù nisciunu,

– s ne so ghiuti tutti quandi.

Ma in uno dei miei viaggi, sono entrato in uno tra più importanti studi oculistici, dotato di apparecchiature all’avanguardia, che ci permettono di vedere scorci, paesaggi, centri storici, musei e tanto altro e noi a Guardia abbiamo questo, il centro oculistico, si chiama TOURING CLUB.

Ci sono medici come Giovanni Pandolfo che ne è il Dirigente e tra l’altro è un longobardo dal cuore irpino,

Angelo Verderosa che non poteva essere altrimenti considerato il cognome, come non impegnarsi per la Verde Irpinia ?  Donato Cela, instancabile collaboratore, Camillo de Lisio che con le sue foto scova gli scorci più pittoreschi, Pietro Mitrione che è il vero regista oltre a  Gianbattista Assanti del film ULTIMA FERMATA.

A proposito delle ferrovie dimenticate, certo non da me in quanto quel treno l’AVELLINO-ROCCHETTA per i miei, non era il treno del paesaggio, ma attraverso quei finestrini sognavano il futuro dei propri figli.

Dario Bavaro che con Franco Dragone sono gli ideatori del Cairano 7 x, il giovanissimo Francesco Celli di Info Irpinia grande battagliero a tutela del territorio, Agostino della Gatta il pioniere per la promozione della nostra Irpinia attraverso Irpinia turismo, Luigi Salzarulo che con il suo Circolo del Viaggiatore ha documentato con i suoi filmati molto bene la nostra Verde irpinia.

Invito tutti voi a d entrare in questo studio oculistico, vedrete diversamente quello che ci circonda , quello che calpestiamo, quello che ci sembra poco importante, il silenzio, il relax, e che invece sono una grandissima risorsa. Chiediamolo agli amici inglesi Stewart e Patricia Scoble, che ne pensano, perché sono venuti a vivere nel niente? quel niente inteso come natura, quiete, aria buona e a tal proposito chiediamo a Franca Rossi di darci una mano intorno alla fattibilità di uno studio per la certificazione della qualità dell’aria, in considerazione del “ QUA S CAMPA D’ARIA”. Mi chiedo non è prodotto tipico del territorio? sta a noi valorizzarlo.

Ringrazio in modo particolare tutti i componenti della proloco, Federico Magnotta, Rosalba Maiorano, Maria Montemarano, l’Amministrazione comunale e l’architetto Sacco per la segnaletica turistica.

Concludo che insieme possiamo fare grandi cose come ad esempio Monteverde, eletto il secondo borgo più bello d’Italia.   Grazie a voi tutti e buona visita.

Gruppo Touring Guardia Lombardi - 14.11.2015

Written by A_ve

15 novembre 2015 at 14:03

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: