piccoli paesi

terre, paesaggi, piccoli paesi / il blog dei borghi dell'Appennino

Posts Tagged ‘Calitri

RIAPRE UN MULINO

“I Mulini della Salute” : RIAPRE IL MULINO CORONA a TEORA.

Documentazione sui mulini a pietra funzionanti a Calitri, Montella e Oliveto.

MULINO di Montella (Av). Proprietario Sig. Aldo Bruno. Via Del Giardino, Montella – cell. 347.5200634 /   MULINO di Calitri (Av). Proprietario Sig.ra Lucia Margotta. Zona PIP,  Calitri scalo – tel. 0827.34788  / MULINO di Oliveto (Sa). Proprietario Sig. Michele Rufolo. cell. 329.1794715 (nipote)

Video di Mariano Di Cecilia con Giovanni Maggino, Antonio Vespucci e Angelo Verderosa.

Documentazione correlata : http://www.verderosa.it/projects/architettura/scuola-di-cucina/
Informazioni generali : info@accanto.it

 

 

I MULINI DELLA SALUTE

GUARDA l’anteprima VIDEO “I Mulini della Salute” : Calitri, Montella e Oliveto; e presto anche a TEORA.

MULINO di Montella (Av). Proprietario Sig. Aldo Bruno.  Via Del Giardino, Montella – cell. 347.5200634
MULINO di Calitri (Av). Proprietario Sig.ra Lucia Margotta. Zona PIP, Calitri scalo – tel. 0827.34788

vedi anche la versione integrale (21′)

 

Il primo Sponz Fest di Vinicio Capossela

Numeri da record per il primo Calitri Sponz Est (comunicato di Giulia Di Giovanni)

Vincente l’idea di Vinicio Capossela che per tre giorni riempie Calitri di musica, balli e tradizioni

200 artisti, 100 volontari al lavoro, sold out della ospitalità diffusa a Calitri e nei paesi circostanti, 350 lenzuola dipinte ed appese lungo le strade del paese, 5 quintali di “cannazze”, 200 forme di pane, più di mille “vraciole” servite agli stand gastronomici matrimoniali del primo festival dello sposalizio ideato e diretto da Vinicio Capossela. Sono da record i numeri di questa prova generale dello Sponz Fest che si è rivelata un riuscitissimo numero zero.

Incredibile il flusso turistico e le presenze nel paese altirpino: sono arrivati in 15mila solo per il concerto finale di Vinicio Capossela con la Banda della Posta, per un totale di 25mila presenze per i tra giorni. Più di tre ore di concerto con ospiti illustri sul palco e poi tutti nel centro storico per compiere un piccolo viaggio nel mondo e nei generi musicali del mediterraneo. Si è ballato fino alle cinque del mattino nei vicoli e negli slarghi del centro antico di Calitri dove si sono esibiti più di venti gruppi musicali disseminati lungo il percorso segnato dalle lenzuola. Forte impatto emotivo e grande suggestione scenografica per il progetto di Mariangela Capossela che ha coinvolto le donne del paese con un action painting collettivo in cui sono stati dipinte più di 350 lenzuola poi esposte nei vicoli del centro storico.

Leggi il seguito di questo post »

Written by A_ve

2 settembre 2013 at 07:21

Pubblicato su Varie

Tagged with , , , , , ,

La ferrovia e i piccoli paesi

La ferrovia e i piccoli paesi

con Vinicio Capossela a Calitri, dal 28 al 30 agosto 2013

SPONZFEST VINICIO CAPOSSELA CALITRI

Written by A_ve

16 agosto 2013 at 00:33

Pubblicato su Varie

Tagged with , , ,

DIARIO di D’ARIO / Il Cammino di Guglielmo 2013

il nostro miraggio (foto a. bergamino)

il nostro miraggio (foto a. bergamino)

Recupera/Riabita _ 2^ edizione _ 2013

Nel complesso abbaziale del Goleto a Sant’Angelo dei Lombardi / Due giorni di incontri, cammini, confronti e silenzi / Sulle alture dell’appennino irpino-lucano.

DIARIO di DARIO (Bavaro)

Il 18 e il 19 maggio una Comunità imprevedibile ed impermanente si è formata e ritrovata lungo il cammino che attraversa i borghi dell’appennino irpino-lucano.

La sera del 17 maggio nella casa di Gilda Rizzi e Faluccio Capasso a Lioni, si è costituito il primo nucleo di comunitari e pellegrini riunitosi attorno alle “cannazze”, piatto tipico calitrano, alla “pagnotta svuotata e ripiena di peperoni”  di Sant’Andrea di Conza che i contadini si portavano in campagna per affrontare le fatiche del lavoro della terra, la “pancetta ripiena d’agnello e le braciole” tipiche di Lioni mentre il “ragù” preparato, rigorosamente, da una ricetta tipica di Melito Irpino e da un corposo vino aglianico di Paternopoli che ha punteggiato con virgole e punti esclamativi  la serata.

La tavola preparata con amore e accoglienza la sera del 17 è stata la premessa ideale del viaggio iniziato la mattina del 18 maggio con partenza dal Goleto verso  Calitri, prima tappa del percorso, dove Filomena Cestone  ci  accoglie e accompagna verso il borgo Castello, recuperato dall’architetto Vito De Nicola con rigore e rispetto della memoria del luogo e ancora purtroppo da riabitare.

I luoghi recuperati devono essere abitati per ritrovare la magia dell’aria e dei suoni, dei passi che nella lentezza naturale del luogo ti preparano alla meraviglia di paesaggi senza confini.

A Calitri abbiamo visitato le grotte del salumificio  Masseria Valenzio accolti da Lucia Protano dove si stagionano pregiati salumi che abbiamo degustato riscoprendone i profumi, i sapori intensi e antichi.

Da Calitri a San Fele ci accoglie Fernanda Ruggiero, ideatrice della via dei Fiori e delle Preghiere e dopo una breve ma intensa presentazione del Santuario di S. Maria di Pierno, da parte di padre Alberto ci avviamo verso il caseificio di Donato Pierri, il casaro che ci prepara alla degustazione di profumatissimi caciocavalli e di una tenace e gustosissima treccia di latte di mucca podolica e un formaggio di latte di pecore che pascolano solo in queste radure dell’Irpinia d’Oriente  presentatoci da Elisa Chieca.

Leggi il seguito di questo post »

from L’Americana / Altari nei vicoli fedele …

P1010241.JPG
via Fontana, 21

P1010738.jpg

The altari dei vicoli fedele are meticulously crafted devotional ‘street’ altars created by the women of the Centro Storico; and on via Fontana, in front of my house in particular, are the most elaborate and important in the village.

P1010250.JPG
Nonna Rosina davanti Teresa’s tabacchino

P1010205.JPG
In Italy, in the months of May & June, in the few weeks just following Easter, there are a series of high holy Sundays on the Catholic liturgical calendar: the Ascensione di Nostro Signore, Pentecoste and the season finale, Corpus Domini … All of which have their high masses and long processions that, in Calitri, walk right by my door on via Fontana.

Leggi il seguito di questo post »

Written by A_ve

10 maggio 2013 at 09:33

Pubblicato su Paesi

Tagged with ,

Come ho visto la terra d’IRPINIA _ di Luca Gibello

“Come ho visto la terra d’Irpinia” _ di Luca Gibello, caporedattore de “Il Giornale dell’Architettura”

_questo articolo è stato pubblicato in prima pagina dal MATTINO nell’edizione di mercoledì 4 luglio 2012

_IL MATTINO, download pdf  GIBELLO x IL MATTINO 4 7 2012

Già da mesi avevo accettato con entusiasmo l’invito di Angelo Verderosa a intervenire come relatore in occasione del convegno all’Abbazia del Goleto. Molteplici ragioni mi spingevano a farlo: il tema dell’incontro (il recupero e la rivitalizzazione dei piccoli borghi appenninici), che trovo estremamente attuale e incrocia miei interessi di ricerca scientifica e mie sensibilità personali; la spiritualità e la potenza evocativa del luogo (il progetto di recupero dell’Abbazia, che avevo già avuto modo di visitare, era stato ampiamente pubblicato dal nostro mensile); l’idea di pernottarvi; una certa affinità elettiva con l’Alta Irpinia, con i suoi paesaggi e con l’umanità e ospitalità calorosa ma garbata dei suoi abitanti (che avevo incontrato nel novembre 2010 in occasione di un altro convegno a Sant’Andrea di Conza); non ultima, l’amicizia con Angelo, conosciuto “sul campo”, nel 2009, proprio nel da poco concluso cantiere del “suo” Goleto.

Poi, nelle scorse settimane, gli impegni di lavoro e privati a Torino si erano accavallati, al punto da indurmi a dare forfait. Mi sono trattenuto dal farlo solo per amicizia e correttezza professionale, ma confesso che sono salito sul Frecciarossa un po’ controvoglia. Né mi hanno messo di umore migliore il clima torrido e la bolgia dantesca, con tanto di umanità varia, esperiti all’esterno della stazione centrale di Napoli, dove attendevo l’auto di alcuni colleghi per un passaggio verso Sant’Angelo dei Lombardi.

Leggi il seguito di questo post »

SABATO 23 GIUGNO – ABBAZIA DEL GOLETO

SABATO 23 GIUGNO – ABBAZIA DEL GOLETO – SANT’ANGELO DEI LOMBARDI (AV) : presentazione alle ore 13

SABATO 23 GIUGNO dalle 18 e DOMENICA 24 GIUGNO dalle 10 alle 13 – CALITRI (AV) – BORGO CASTELLO : laboratorio

BORGO GIARDINO 2012 _ progetto vincitore

BORGO GIARDINO 7X 2012

schizzo prospettico dell’idea 1^ classificata

LEGGI il VERBALE della Commissione  

LEGGI la relazione illustrativa

SFOGLIA i DISEGNI del gruppo vincitore  

STATO dei LUOGHI

La giornata dedicata da Cairano 7x ai ragazzi del Liceo Artistico di Calitri

Notizie inerenti l’avvio dei lavori di realizzazione e la data di apertura del Giardino 7x 2012 saranno comunicate da Amministrazione Comunale e ProLoco durante il Convegno di sabato 23 giugno all’Abbazia del Goleto   

Written by A_ve

12 giugno 2012 at 19:07

Omaggio a Piazza della Repubblica / Calitri

Calitri+Piazza!.jpeg

This is hands down my favorite postcard of Calitri.

I have admired it’s vintage Kodachrome colors on the wall of Dorrina Paolantonio’s apartment for years. And it could easily be her in pencil skirt and white blouse strolling around the Piazza della Repubblica, while turning to glance at the guy on the vespa closing in behind her.

I say omaggio because today the Piazza is little like it used to be, and not only because of the 1980 earthquake. It has been left mostly abandoned, no more than a parking lot for the Comune.

But the real omaggio goes to Dorrina’s family who had a Singer repair shop on the Piazza for at least 3 generations; their Singer sign painted on a side wall still visible, though beautifully faded as part of the general rubble.
Leggi il seguito di questo post »

Written by A_ve

16 maggio 2012 at 18:23

Pubblicato su Paesi

Tagged with , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: