piccoli paesi

terre, paesaggi, piccoli paesi / il blog dei borghi dell'Appennino

Posts Tagged ‘Castelvetere sul Calore

13 luglio 2013 _ BORGO di CASTELVETERE, apre l’Albergo Diffuso

 

Il 13 luglio è stato aperto l’ Albergo Diffuso “Borgo di Castelvetere”; al convegno hanno partecipato come relatori Walter Pescatore -sindaco di Castelvetere, Gerardo Stabile e Agostino Della Gatta -IrpiniaTurismo imprenditori e gestori del borgo, Giancarlo Dall’Ara -presidente nazionale Associazione Alberghi diffusi, Angelo Verderosa -capo-progetto e direttore dei lavori (2000-2004) di recupero del borgo.  

Il “Borgo di Castelvetere” dispone di 15 alloggi che, nelle diverse soluzioni, potranno ospitare da 2 ad 8 persone in camere singole e/o doppie; un ristorante caratteristico dove poter scoprire le ricette della tradizione irpina con la degustazione di eccellenti vini autoctoni; un ufficio di ricevimento e intrattenimento; una sala convegni e vari spazi espositivi adattabili alle diverse esigenze.

Borgo di Castelvetere / Albergo diffuso / Via Castello, 1 / 83040 Castelvetere sul Calore  (AV) /  Tel. +39 0827.65030 – Fax +39 0827.601455

Skype: borgodicastelvetere  Mobile  +39 320 9764595 / www.borgodicastelvetere.it – info@borgodicastelvetere.it / https://www.facebook.com/BorgoDiCastelvetere

INFO e documentazione sul progetto di recupero  e restauro :  clicca QUI

 

RIAPRE IL BORGO DI CASTELVETERE

Locandina inaugurazione rid

RIAPRE IL BORGO / Inaugurazione dell’ Albergo Diffuso “Borgo di Castelvetere” – 13 luglio 2013  ore 17,30

https://www.facebook.com/events/499994046737379  _  http://www.irpiniaturismo.it/eventi/evento.php?id_evento=2751

ore 17,30 – taglio del nastro /  ore 18,00 – convegno inaugurale e di presentazione /  ore 19,30 – apertura al pubblico, visite guidate e rinfresco

Domenica 14 il Borgo resterà aperto al pubblico dalle 10,00 alle 22,00 per visite guidate.

Il “Borgo di Castelvetere” dispone di 15 alloggi che, nelle diverse soluzioni, potranno ospitare da 2 ad 8 persone in camere singole e/o doppie; un ristorante caratteristico dove poter scoprire le ricette della tradizione irpina con la degustazione di eccellenti vini autoctoni; un ufficio di ricevimento e intrattenimento; una sala convegni e vari spazi espositivi adattabili alle diverse esigenze.

info gestori :  Gerardo Stabile – 348.9042710 /  Agostino Della Gatta – 320.9764595

Borgo di Castelvetere / Albergo diffuso / Via Castello, 1 / 83040 Castelvetere sul Calore  (AV) /  Tel. +39 0827.65030 – Fax +39 0827.601455

Skype: borgodicastelvetere  Mobile  +39 320 9764595 / www.borgodicastelvetere.it – info@borgodicastelvetere.it / https://www.facebook.com/BorgoDiCastelvetere

INFO e documentazione sul progetto di recupero :  clicca QUI

Written by A_ve

4 luglio 2013 at 15:14

#invasionidigitali in Irpinia: tra accessibilità e promozione dei siti, la visita diventa emozionale

Si sono svolte, nella settimana appena trascorsa, le otto “invasioni digitali”, in programma in Irpinia.
Questo fenomeno culturale di stampo social che ha interessato tutto il Belpaese. Beni architettonici, religiosi, musei, siti archeologici e culturali in genere, per la maggior parte sconosciuti ai più, sono stati oggetto di questa iniziativa pensata da un giovane ideatore salernitano, Fabrizio Todisco. Il progetto che ha coinvolto gli attori principali del territorio, associazioni, enti museali, pro loco, ma anche liberi cittadini, ha permesso di mettere in mostra il patrimonio culturale di cui disponiamo. Gli eventi organizzati hanno fatto sì che i turisti intervenuti, muniti di smartphone, macchine fotografiche e video-camere, hanno divulgato i contenuti dell’esperienza vissuta sui principali social network e sul web. In questo modo la promozione dei beni culturali è avvenuta on-line a costo zero, ma soprattutto si sono portati all’attenzione di milioni di utenti i tesori nascosti che l’Irpinia possiede. Irpinia Turismo, grazie alla collaborazione avviata con l’associazione Piccoli Musei di Giancarlo Dall’Ara, partner del progetto, ha sposato l’iniziativa organizzando una propria invasione a Castelvetere sul Calore, e poi ha invitato le associazioni e i musei del territorio irpino a fare altrettanto.

 A Vallata, in particolare, il Comitato Voria ha accolto l’invito ed ha organizzato per domenica 28 aprile l’invasione del centro storico. Un’invasione molto particolare in quanto, oltre alla visita guidata del centro storico, delle sei chiese presenti e dei quattro imponenti palazzi nobiliari, sono state affisse a mò di manifesto, vecchie foto di angoli e scorci dei vicoli e delle piazze attraversate. Di fatto l’evento prendeva il nome di “Manifesti di memoria”, un modo per conoscere il presente anche con l’immagine fotografica del passato. Fotografie in bianco e nero sistemate lungo l’itinerario per essere ritratte e catturate dagli strumenti di ultima generazione per poi essere condivise sul web. Nonostante la discreta partecipazione, nel pomeriggio e in serata erano in molti a girare per i vicoli ad osservare le foto posizionate. Un vero e proprio successo questo, con una mostra a cielo aperto. FOTO

aquilonia1 Leggi il seguito di questo post »

Manifesti di memoria, l’invasione digitale del centro storico di Vallata

Sono otto le invasioni digitali in programma in Irpinia, questo fenomeno culturale locandinadi stampo social che sta interessando tutto il bel paese. Beni architettonici, religiosi, musei, siti archeologici e culturali in genere, per la maggior parte sconosciuti ai più, che saranno oggetto di questa iniziativa voluta dal giovane ideatore salernitano, Fabrizio Todisco. In sintesi il progetto mira a coinvolgere gli attori principali di un territorio, associazioni, enti museali, pro loco, ma anche liberi cittadini, per mettere in mostra il patrimonio culturale di cui dispongono. Come? Semplicemente organizzando un evento che li riguardi attraverso l’invito ai turisti e non solo ad invaderlo muniti di smart-phone, macchine fotografiche e video-camere, in modo tale da divulgarne i contenuti sui principali social network e sul web. In questo modo la promozione dei beni culturali avviene on-line a costo zero, ma soprattutto si portano all’attenzione di milioni di utenti i tesori nascosti che l’Italia possiede. E’ così che si libera la cultura.
Irpinia Turismo, grazie alla collaborazione avviata con l’associazione Piccoli Musei del professore Giancarlo Dall’Ara, partner del progetto, ha dapprima sposato l’iniziativa organizzando una propria invasione a Castelvetere sul Calore, e poi ha invitato le associazioni e i musei del territorio irpino a fare altrettanto.
Leggi il seguito di questo post »

#invasionidigitali (20 – 28 aprile 2013). Partecipiamo ?

Carissimi,
richiamo la vostra attenzione su un’iniziativa, segnalatami da Antonella Cucciniello (@ant_cuc), che potrebbe esservi sfuggita: #invasionidigitali (20 – 28 aprile 2013), una rete di eventi nazionali rivolti alla diffusione e alla valorizzazione del patrimonio attraverso l’uso di internet e dei social media.

La tecnologia ha portato degli enormi cambiamenti culturali, l’utilizzo di internet e dei social media sta completamente cambiando gli stili di vita delle persone … Anche i luoghi della cultura dovrebbero in parte adattarsi a questi cambiamenti, evolversi per rispondere alle aspettative di un pubblico in continua evoluzione … L’esperienza museale oggi con le nuove tecnologie assume una visione completamente diversa, non più conservatrice ma partecipativa, i visitatori diventano partecipanti attivi contribuendo loro stessi alla creazione di valore culturale ed inoltre con la costante diffusione degli smartphone i visitatori sono sempre di più dei media da coinvolgere nella creazione di processi di promozione e valorizzazione delle proprie risorse. Tutto questo è stato capito benissimo da tante grandi realtà museali internazionali (British Museum, Tate Modern, Brooklyn Museum), mentre qui in Italia le istituzioni, tranne in alcune piccole eccezioni (Palazzo Madama Torino, MAXXI di Roma, Il Mart di Trento) sono ancora ferme ad un vecchio concetto di consumo culturale, e la mancata innovazione sta penalizzando tante piccole realtà destinate secondo questa logica a scomparire.

Leggi il seguito di questo post »

Written by A_ve

11 aprile 2013 at 08:28

Sfregio eolico a Montemarano

montemaranoIntervista allo scrittore e poeta Aldo De Francesco in difesa del Monte Toro *

Il disco verde, da parte della Regione Campania, alla installazione e all’esercizio di un impianto eolico da 3, 8 mw in località Cerreto del Comune di Castelvetere sul Calore ai piedi del Monte Toro, sta suscitando vivaci reazioni. Non tanto a Castelvetere ma a Montemarano, che sarebbe penalizzata, dal punto di vista paesaggistico e ambientale, dalla costruzione dell’impianto. Monta quindi la protesa contro il varo della iniziativa, in fase già avanzata: è di mercoledì 27, la conferenza dei servizi, cui non sarebbe stata data la possibilità di partecipare alla rappresentanza di Montemarano.
Dopo la presa di posizione ufficiale di questo Comune- espressa nei giorni scorsi in consiglio con voto unanime della maggioranza e della opposizione di netta contrarietà al varo dell’opera – riteniamo giusto parlarne con Aldo de Francesco, che ha scritto significative pagine sulla storia, il costume, le tradizioni di questi luoghi.
E’ una lunga, interessante conversazione nella quale egli ci illustra le motivazioni di eminente natura culturale: paesaggistica, storica, antropologica, di equilibrio dell’ecosistema che, a suo avviso, dovrebbero spingere a scongiurare questa scelta, definita “assurda”.
Per ironia della sorte, uno dei suoi ultimi libri, è una raccolta di poesie dialettali che si intitola “Viento ’e cimma”, cioè vento proveniente dalle cime, che circondano Montemarano, il suo paese – vento dal greco “anemos”, cioe “anima”, anima dei luoghi: un vento, di cui egli si definisce un fedele “alunno”, come altrettanto lo sarebbero un po’ tutti i monte maranesi, trasmettendo il suo soffio vitalità, inventiva, insomma energie positive.

Per cominciare, secondo lei, per l’energia “pulita” non si può “svisare” il paesaggio?
«Appunto. Provo infatti tristezza e indignazione – esordisce De Francesco – per la destinazione di questo insediamento, sostenibile dal punto di vista energetico ma inaccettabile sotto il profilo paesaggistico e di rispetto delle peculiarità: culturale, antropologica, faunistica del territorio. Ricordo che, dagli anni Cinquanta, intorno al perimetro del Monte Toro, figurano una infinità di tabelle con scritte: “Divieto di Leggi il seguito di questo post »

IRPINIA e Sistema Turistico Locale

dal 22  al 24 marzo 2013   CONVEGNI – MOSTRE – INCONTRI _  a cura di Irpinia Turismo

Approfondimenti
Sito web: https://www.facebook.com/events/114352912087423/
Indirizzo e-mail per maggiori informazioni: info@irpiniaturismo.it
 Locandina.pdf (dimensione: Kb 447)
 locandina.jpg (dimensione: Kb 188)
VISITA IL BORGO di CASTELVETERE, sfoglia le immagini, guarda il video RAI _ CLICCA QUI
BORGO Castelvetere sul Calore marzo 2013

Written by A_ve

14 marzo 2013 at 12:05

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: