piccoli paesi

terre, paesaggi, piccoli paesi / il blog dei borghi dell'Appennino

Posts Tagged ‘gesualdo

VIAGGIO NEL CUORE DELL’IRPINIA

Grande successo per il “Viaggio nel cuore dell’Irpinia” organizzato del Touring Club Italiano attraverso il  “Club di Territorio Paesi d’Irpinia”.  Domenica 26 giugno 2016 i circa sessanta partecipanti si sono ritrovati a Gesualdo, come da programma, presso “Zembalo B&B” dove sono stati accolti dal Console del Club di Territorio Paesi d’Irpinia, Angelo Verderosa, e dal Socio Gianni Fiorentino che, nella veste di responsabile accompagnatore dell’itinerario, ha portato i saluti del Console Regionale Giovanni Pandolfo; manifestazione organizzata col supporto del socio Touring Vito Mocella e con la presenza del Console per Napoli Maria Teresa Balsimelli e dei soci Giovanni Liparulo e Pietro Di Leo.
A tutti è stata offerta da Raffaele Pietropaolo, nello Zembalo B&B, una deliziosa colazione di benvenuto anche con gustose prelibatezze locali. Al termine, con una piacevole passeggiata per le vie e i vicoli del centro storico, i partecipanti hanno raggiunto il Castello di Gesualdo, dove sono stati accolti dal vice-sindaco Gianluca Scrima in rappresentanza dell’amministrazione comunale portando i saluti del Sindaco Domenico Forgione. L’Arch. Vincenzo Cogliano, curatore dei restauri, con minuziosa conoscenza degli episodi storici e degli aspetti artistici e costruttivi, li ha quindi guidati alla scoperta del maniero appartenuto al principe madrigalista Carlo Gesualdo. A seguire, nella sala grande del vicino Palazzo Pisapia, un intervallo musicale molto apprezzato con il M° Roberta Paturzo – chitarra classica. Dopo la pausa-pranzo, il trasferimento nella vicina Fontanarosa con visita al Museo dell’arte della Pietra della Paglia e del Presepe, accolti dal Sindaco Flavio Petroccione, da Giovanni Gambino della locale Proloco e dalla guida, ing. Di Talia, che ha illustrato la storia e le tecniche della caratteristica lavorazione della paglia i cui risultati sono stati ammirati dai partecipanti negli imponenti e suggestivi moduli del Carro di Fontanarosa. A seguire, accompagnati dallo scultore Egidio Iovanna, visita al laboratorio artigiano F.lli Iovanna,  di lavorazione della pregiata “pietra bianca di Fontanarosa” e quindi visita guidata al bellissimo Santuario di Santa Maria della Misericordia, anticamente noto come Chiesa di Santa Maria del Pozzo da dove i partecipanti hanno potuto anche ammirare la spettacolare attigua Torre Civica di Fontanarosa. Col trasferimento a Paternopoli, i Soci e amici del Touring hanno ricevuto i saluti del Sindaco Pino Forgione ed hanno visitato la cantina Fiorentino, costruita mediante l’applicazione di tecniche di bioarchitettura e con l’utilizzo di materiali finalizzati alla sostenibilità ambientale. L’Azienda ha offerto ai partecipanti una degustazione dei propri vini e di prodotti tipici locali ed ha aperto, in occasione della giornata Touring, i battenti della mostra fotografica “Recupera e Riabita” ospitata in cantina ed illustrata dal fotografo Antonio Bergamino. _ (Testo di G.F., foto A.V + G.F. + FB)

La mostra fotografica sarà visitabile fino al 31 luglio 2016 ogni sabato e domenica dalle ore 10 alle 13 e dalle 16 alle 20. Info: 347 4869310  gianni.fiorentino@gmail.com _

 

Annunci

DOMENICA 26 GIUGNO 2016: GESUALDO, FONTANAROSA E PATERNOPOLI.

DOMENICA 26 GIUGNO 2016: GESUALDO, FONTANAROSA E PATERNOPOLI. Castelli, musei e cantine. Colazione mattutina al B&B Zembalo, degustazione pomeridiana nella Cantina Fiorentino, visite guidate nel Castello di Gesualdo, al Museo della Pietra di Fontanarosa e nel centro storico di Paternopoli. Partecipazione gratuita per soci e non soci. Col Club di territorio Paesi d’Irpinia. POSTI LIMITATI a 45; obbligatoria la prenotazione; scrivere a: gianni.fiorentino@gmail.com   PROGRAMMA COMPLETO (Pdf):     CdT Paesi d’Irpinia – 3

gesualdo fontanarosa paternopoli

GESUALDO EXPONE, fino a domenica 5 giugno 2016

Oltre 150 espositori per una manifestazione di qualità nel settore dell’artigianato e dell’agro-alimentare. Nel paese del madrigalista Carlo Gesualdo, nel castello e nei palazzi storici restaurati. Da non perdere.  

col patrocinio del Touring Club Italiano, Corpo Consolare della Campania

Gesualdo Expone, dal 2 al 5 giugno 2016

image

image

Gesualdo Expone – la fiera del sud dal XVI sec-
Gesualdo Expone giunge quest’anno alla seconda edizione.
Nata dall’idea di rievocare le fiere secolari che si tenevano un tempo a Gesualdo, è una manifestazione che mira a promuovere l’eccellenza dell’artigianato artistico, dell’antiquariato da collezione e dei prodotti agroalimentari del nostro territorio.
L’appuntamento, che si terrà presso il centro storico di Gesualdo dal 2 al 5 giugno 2016, riaccenderà i riflettori sui sapori, profumi e costumi della tradizione, attraverso la riscoperta di lavorazioni che hanno reso e rendono unico il nostro Paese nel mondo.
Leggi il seguito di questo post »

Written by A_ve

30 maggio 2016 at 09:08

Pubblicato su Segnalazione Eventi

Tagged with , , , ,

Irpinia, si chiama questa regione, e non la conoscevo. Com’è varia e bella l’Italia! MARIO SOLDATI, FUGA IN ITALIA.

mario soldai fuga in italia irpiniaMario Soldati, Fuga in Italia.

Domenica 19 settembre

Sveglia alle sette. La moglie del fabbro, arrivata adesso dalla campagna, ci prepara un buonissimo caffè. Alle otto siamo in sella. L’amico ciclista ha riparato le camere d’aria.

Attraversiamo in velocità il ponte sul Calore, lasciamo la strada asfaltata, e ci ingaggiamo per la polverosa via di Taurasi. Siamo ancora incerti se dobbiamo, o no, passare da Paternopoli. Queste strade secondarie sono segnate molto sommariamente sulla nostra carta; e Paternopoli, il nome di questo paese, il suono del nome di questo paese, Paternopoli, ci affascina. ” Fuga a Paternopoli “ci ripetiamo continuamente: sarebbe un bellissimo titolo per un libro. Ma tutti i nomi di questi paesi hanno uno strano incanto: Paternopoli, Taurasi, Gesualdo, Fontanarosa, Villamaina, Frigento, Taverne di Frigento, Sant’Angelo dei Lombardi, Torella dei Lombardi, Guardia Lombarda, Nusco. Lo stesso paesaggio si trasforma rapidamente sotto i nostri occhi; e man mano che ci allontaniamo dal ponte sul Calore e dalla strada asfaltata, abbiamo l’impressione di avanzare in una natura favolosa ed antica, la stessa dei quadri di Salvator Rosa[1] e Massimo d’Azeglio[2], o dell’Ariosto illustrato dal Doré[3]. Grandi alberi, boschi disordinati, foltissime forre, campi gremiti di messi che non paion neppur coltivate, piccole valli e lunghi dorsi di colline che si seguono e frastagliano in mille direzioni, e improvvise radure dove scorre tra i ciottoli il filo d’acqua di un torrentello[4]. Irpinia, si chiama questa regione, e non la conoscevo. Com’è varia e bella l’Italia!

Forse aggiunge all’incanto il saperci ormai quasi certamente fuori da ogni pericolo e Leggi il seguito di questo post »

Introduzione al convegno, intervento di angelo verderosa + motivazioni premio 2015

introduzione al convegno ‘Recupera Riabita’ a Gesualdo, 10.12.2015 / dichiarazione NO Petrolio / motivazioni del Premio conferito

intervento di angelo verderosa

Il Castello che abbiamo visitato poco fa è stato RECUPERATO e RIABITATO –a metà del 1500- dal principe madrigalista, eccelso musicista e uxoricida Carlo Gesualdo; nipote di Carlo Borromeo e principe di Venosa che ha legato il suo nome in Irpinia, oltre che a Gesualdo anche al Castello di Taurasi e ai borghi di Calitri e di Conza.

Il Castello, dopo lunghe vicende burocratiche, a far data dal terremoto del 1980, è stato acquisito dal Comune di Gesualdo e oggi –in parte- RECUPERATO grazie alla perseveranza di imprese e maestranze, delle soprintendenze e del direttore dei lavori, il collega Enzo Cogliano, qui presente.

Con la serie di manifestazioni pubbliche del programma ‘Invito a Corte’ -alle quali ho avuto l’onore e il piacere di contribuire come architetto curatore della mostra fotografica e di questo convegno-, INIZIA QUINDI AD ESSERE RIABITATA la splendida ed estesa dimora appartenuta a Carlo Gesualdo.

Quale uso farà di questa dimora principesca la comunità gesualdiana ed irpina ? Sarà un centro studi di musiche gesualdiane o potrà anche Leggi il seguito di questo post »

Written by A_ve

12 dicembre 2015 at 23:07

i giorni di Carlo Gesualdo

A Gesualdo (piccolo paese d’Irpinia) sono in pieno svolgimento le attività di ‘Invito a Corte’ il ciclo di eventi organizzato dal Comune col supporto del Pac Regione Campania e col patrocinio del Touring Club Italiano.

-Sabato 28 a Calitri e a Conza, luoghi gesualdiani legati al cardinale Alfonso Gesualdo, zio di Carlo (si veda tra le foto una lettera a lui indirizzata). Magnifico concerto della giovanissima flautista Alessandra del Conservatorio D. Cimarosa di Avellino; all’interno della Scuola Maffucci diretta dal Preside Gerardo Vespucci, momento di ascolto musicale ma soprattutto di cultura bene organizzato dai 200 ragazzi che vi hanno preso parte unitamente al corpo docente della scuola e alla nutrita rappresentanza dell’Amministrazione Comunale di Calitri con i saluti del sindaco Michele Di Maio. Poi, accompagnati dal Presidente della Pro Loco di Calitri e dalla guida regionale Luciana Strollo, si sono aperte le porte dello spettacolare Borgo Castello. Dopo la breve pausa con le famose ‘cannazze’, spostamento a Conza, dove assistiti dalle ottime guide della Pro Loco, si è svolta la visita all’importante Parco archeologico formato dalle rovine dell’antico insediamento del paese completamente distrutto dal terremoto del 1980. Visita approfondita della ex-cattedrale e dei ruderi delle abitazioni ancora piene di ricordi e dei segni di vita lasciati dagli abitanti dell’epoca. All’interno del Parco il museo con le foto del vecchio paese ed il plastico che riproduce fedelmente l’abitato distrutto dal sisma. A Conza nuova, bella accoglienza da parte dell’Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Vito Cappiello e ancora una splendida, suggestiva esibizione di musiche gesualdiane nella cornice della sala consiliare.

-Domenica 29 un gruppo di 50 venosini, partito di buon mattino in bus da Venosa (Pz), è stato festosamente accolto a Gesualdo (Av) dove è stata tenuta una commovente cerimonia di gemellaggio tra i due paesi appartenuti alla famiglia Gesualdo da cui le origini del famoso principe madrigalista : CARLO GESUALDO (clicca per approfondire)  MADRIGALI : clicca qui per ascoltare 

Durante la cerimonia, tenuta nel bellissimo Palazzo Pisapia, dopo l’introduzione tenuta da Michela Forgione (coordinatrice dell’ufficio stampa e comunicazione di Invito a Corte), interventi del Sindaco di Gesualdo Forgione, del Sindaco di Venosa, del Consigliere regionale per la Basilicata (Castelgrande), dell’Arch. Cogliano ideatore del ciclo di eventi, del Presdiente della Pro Loco Gesualdo (Pesiri), del Presidente dell’Associazione Astrea, della Presidente Pro Loco Venosa, del Presidente del Centro Studi musicali Carlo Gesualdo, del Console del TCI (Verderosa).

Dopo la pausa pranzo visita al centro storico e quindi al Castello con l’apertura della Mostra Fotografica ‘Recupera-Riabita’: una selezione di 15 recuperi esemplari ultimati negli ultimi 10 anni in Irpinia; castelli e borghi ben recuperati ma soprattutto oggi riutilizzati dalle comunità locali. E speriamo cha a breve anche il castello di Gesualdo intraprenda il suo cammino per la promozione della cultura irpina nel mondo, generando nuove visioni e mettendo in moto anche novo processi economici legati alla musica gesualdiana e al turismo appenninico.

Le visite guidate e la partecipazione al gemellaggio delle comunità di Gesualdo e Venosa sono state curate dal Club di  Territorio Paesi d’Irpinia.

APPUNTAMENTO a GIOVEDI’ 10 DICEMBRE ore 16 per l’importante Convegno ‘RECUPERA-RIABITA’ nel castello di Gesualdo; clicca qui per il programma. 

 

Written by A_ve

29 novembre 2015 at 22:41

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: