piccoli paesi

terre, paesaggi, piccoli paesi / il blog dei borghi dell'Appennino

Posts Tagged ‘irpini

Gli irpini Makardìa partecipano all’1M Festival

makardia

Da quest’anno, il concerto del 1° Maggio a Roma prevede un’apertura alle band attraverso un concorso che inizialmente si svolge on-line, successivamente attraverso concerti live a Milano o Lecce, per poi portare i finalisti sul palco di Piazza San Giovanni (www.1mfestival.com).

Ieri 4 marzo 2013 sono partite le votazioni on-line anche a favore degli irpini Makardìa, che partecipano all’iniziativa con il loro brano Armando. Armando è una canzone contro il caporalato, in pieno tema con quello della festa, e la cosa più importante per Makardìa sarà portare l’attenzione su una questione così delicata:

 “A difesa di tutta la gente che si ammazza di lavoro senza essere giustamente rispettata e retribuita, Armando è prima di tutto una canzone contro il “caporalato”, fenomeno tanto diffuso nelle terre del nostro Paese che si servono di molta manovalanza straniera. Armando è Karim, Muhammad, Said, Abdallah, nomi impronunciabili dai loro padroni che, “possedendoli”, si sentono anche in diritto di cambiar loro i nomi. Armando è Rosa, Tonino, Maria, Michele, che prendono 20 euro al giorno per un’intera giornata di lavoro. Armando è un inno al rispetto reciproco e un urlo a continuare, andare avanti, nonostante le difficoltà, combattendole queste difficoltà, per la dignità dei lavoratori e dell’uomo”.

Votare è semplice, basta andare su http://www.1mfestival.com/videos/armando/ ed esprimere la propria preferenza.

Se Makardìa ce la farà, un pezzo di Irpinia avrà la possibilità di dire qualcosa a tanti giovani!

Written by francat

4 marzo 2013 at 20:17

da Terratosta a Piccoli Paesi via Cairano 7x

  Cari amici di Piccoli Paesi, dopo la presentazione a Cairano 7x 2011, la nostra “rete acquisto qualità” per agevolare i ritiri si è spostata nel “centro” di Avellino al piano terra di vico Materdomini n.1 difronte la Cripta del Duomo (palazzo giallo), dove oltre me, la cordialissima e simpaticissima Caterina Martone, proprietaria dell’immobile, sarà a disposizione di tutti per le consegne dei prodotti ordinati… a tal proposito vi indico il numero di telefono di Caterina: 348 6412799 speranza di allargare il gruppo quanto prima e di stimolare una continuità settimanale degli ordini vi invito a coinvolgere altre possibili persone interessate alla rete acquisto qualità, per garantire il raggiungimento del quantitativo minimo d’ordine settimanale. Vi allego i listini aggiornati e vi ricordo i termini per gli ordinativi:

Leggi il seguito di questo post »

Written by A_ve

19 aprile 2012 at 09:07

iniziamo questo viaggio insieme …

cari amici vi giro quanto stiamo realizzando in questi giorni, leggete tutto, prendete coscienza e se volete aderire seguite le istruzioni, è il momento di unire tutte le menti positive per sconfiggere quanto di nefasto avanza incalzante su di noi e sulla nostra terra _ franca molinaro

Lettera agli Irpini

Vi chiederete forse il perché di questa lettera, voi che di parole ne avete ascoltate tante. Siete stanchi di parole, perciò vi chiediamo solo cinque minuti.

Siamo le “Sentinelle d’Irpinia”, che non è un movimento, non è un partito, non è un’entità estranea, ma un modo di essere, una testimonianza di civiltà.

La Sentinella è esempio di gratitudine nei confronti del nostro mondo, significa essere grati di ciò che abbiamo e perciò possiamo essere testimoni di amore disinteressato. La Sentinella trasmette un messaggio di amore disinteressato nei confronti della Terra.

Leggi il seguito di questo post »

Written by A_ve

13 novembre 2011 at 08:41

Pubblicato su Varie

Tagged with , ,

SALVIAMO IL SANNIO

di DOMENICO CAMBRIA : SALVIAMO IL SANNIO   _ _ _ I beneventani, appena vista la possibilità di scappare concretamente da Napoli e di potere costituire il loro vecchio sogno, il Sannio, sono subito partiti in quarta, anzi in…sesta, e sono convenuti ieri, giorno 31, presso il Museo del Sannio a Benevento, per discutere sulla questione. Non è stato un incontro politico ma tra politici e uomini di cultura, per portare avanti concretamente la possibilità di arrivare finalmente ad ottenere il Sannio, la prima regione italica che Roma distrusse in quanto omogenea per uomini e per territorio, e nel contempo di lasciare Napoli e la Campania. Punto nodale è stato proprio quello di non essere più Napoli dipendenti. La questione da tempo sta sviluppando ampi dibattiti, con vari Comitati che prima o poi dovranno per forza di cose convergere in uno, in quanto simili negli intenti, eccezion fatta per quello che prevede la regione dei 2 principati, che, a dire il vero, non sappiamo in virtù di quali interessi agisca, non certamente a favore di quelli legati all’Irpinia. Ma passiamo al dunque.

Leggi il seguito di questo post »

Written by A_ve

3 settembre 2011 at 08:53

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: