piccoli paesi

terre, paesaggi, piccoli paesi / il blog dei borghi dell'Appennino

Posts Tagged ‘Paolo Saggese

Recupera / Riabita _ intervento di Paolo Saggese

Paolo Saggese

Centro di Documentazione sulla Poesia del Sud

 

Tre proposte per il futuro dell’Irpinia: salvaguardia dell’ambiente, agricoltura di pregio, cultura come motore di sviluppo

Qui di seguito affronto in modo sintetico tre proposte per il futuro dell’Irpinia.

La prima nasce dalla necessità di difendere il territorio dell’Alta Irpinia dal progetto di sfruttamento di giacimenti petroliferi, che metterebbero a dura prova la sopravvivenza di molti piccoli paesi dell’Appennino interno.

La seconda nasce dalla necessità di promuovere l’agricoltura e le produzioni di pregio per il futuro economico delle nostre colline.

La terza nasce dall’idea forte della letteratura come strumento di crescita economica e di sviluppo dell’Irpinia.

 

Il bianco della neve e il nero del petrolio

 

La poesia annuncia la primavera, almeno nelle intenzioni dell’UNESCO, che ha dichiarato, dal 1999, il primo giorno di primavera Giornata mondiale della poesia. E così, come negli ultimi anni, anche la cultura irpina partecipa a questa ricorrenza, raccogliendo voci differenti del nostro mondo culturale attorno ad un tema d’impegno civile. Nel corso del 2013 abbiamo ripreso un motivo meridiano, anche sollecitati da Alfonso Attilio Faia, medico, intellettuale e poeta impegnato attraverso la sua azione concreta per il progresso delle nostre comunità, e che si sta prodigando, con il comitato “No petrolio Alta Irpinia”, sul tema controverso delle trivellazioni in Irpinia e nel territorio di Nusco. La questione è stata oggetto di una manifestazione, cui hanno aderito molti scrittori, poeti e intellettuali irpini e non solo, che si è svolta a Nusco il 23 marzo 2013, e che è stato un momento di riflessione sulla salvaguardia di una natura ancora in parte Leggi il seguito di questo post »

Written by A_ve

20 giugno 2014 at 10:25

Pubblicato su Varie

Tagged with

La cultura irpina come possibile guida per il futuro

Paolo Saggese

La cultura irpina come possibile guida per il futuro _ di Paolo Saggese  (articolo pubblicato sulla prima pagina del MATTINO del 10 luglio 2012)

C’è un grande fermento culturale soprattutto in Alta Irpinia, in questi mesi della “crescita zero”, un fermento trasversale e intergenerazionale, che potrà forse essere velleitario – cosa che non credo -, ma almeno dimostra reattività e vivacità. C’è un movimento “No petrolio”, che dimostra attenzione per i problemi ambientali e per il futuro di questa nostra piccola “Arcadia”, c’è un’ipotesi di rilancio dei Festival cinematografici di Bagnoli Irpino e di Torella dei Lombardi attraverso una sinergia con Giffoni, c’è un movimento a favore dei piccoli comuni, che ha visto l’intervento di architetti, sociologi e intellettuali chiamati a raccolta da Angelo Verderosa, c’è un progetto di rilancio della Avellino – Rocchetta Sant’Antonio (In_Loco_Motivi). Possiamo aggiungere la rivitalizzazione del “Parco Letterario Francesco De Sanctis”, sotto la direzione di Mario Salzarulo, teso alla valorizzazione dell’Alta Irpinia attraverso il carattere unificante della figura del grande critico di Morra Irpino. Se mi è consentito, c’è anche l’attività del Centro di Documentazione sulla Poesia del Sud, che sta portando avanti una battaglia culturale a favore della letteratura meridionale, che ha visto il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca prendere in considerazione la possibilità di rivedere le “Indicazioni nazionali” per i Licei.

Leggi il seguito di questo post »

Written by A_ve

12 luglio 2012 at 18:32

Una proposta per i piccoli comuni _ di PAOLO SAGGESE

Immagine Dal Goleto un manifesto dei piccoli borghi _ di PAOLO SAGGESE

_questo articolo è stato pubblicato in prima pagina dal MATTINO nell’edizione di sabato 23 giugno 2012

Vi è una discussione fittissima, ormai da quasi trent’anni, sul destino dei piccoli comuni d’Irpinia, come era già avvenuto, nel 1968, dopo il terremoto del Belice. Allora, a causa del disastroso sisma del 23 novembre, si propose di accorpare, ad esempio, Lioni, Sant’Angelo, Torella dei Lombardi e farne un unico centro, con più servizi, con più prospettive – si pensava -, con più futuro.

Allora, si ipotizzò anche di dislocare in pianura alcuni centri arroccati sulle colline allora coperte di macerie, ed in alcuni casi sono nati nuovi centri abitati, anche a causa delle ungarettiane “frane ferme” (Conza della Campania, Bisaccia).

In quegli anni tra il 1981 e il 1985, la discussione fu esaltante e spesso vana. Il resto è ormai storia. Poi, superati problemi insediativi, si passò alla discussione del futuro industriale, con la realizzazione di un mirabile progresso fondato sulle “fabbriche in montagna”, sull’ipotesi di una nuova Svizzera, che avrebbe realizzato le “magnifiche sorti e progressive”. Anche in questo caso, sappiamo come sono andate le cose.

Ma c’erano ragioni più grandi, superiori alla nostra volontà, che decretavano altro destino per i piccoli paesi del Sud, come per tutti i piccoli centri dell’Italia interna.

Questa ragione è la “fuga” verso le città, verso il “progresso”, verso il “moderno” e il “futuro”, come la “fuga” verso il lavoro, la sopravvivenza o la ricchezza. Si fuggiva anche dalla miseria, e questa fuga oggi sta divenendo sempre più di attualità.

Leggi il seguito di questo post »

Written by A_ve

3 luglio 2012 at 11:10

EVENTO LETTERARIO 9 GIUGNO – Abbazia del Goleto

 

UN EVENTO LETTERARIO PER PRESENTARE IL PRIMO VOLUME DELLA COLLANA “PIETRE VIVE” (curata da Massimo Ciotta, Domenico Cipriano e Francesco Di Sibio).

UN CATALOGO FOTOPOETICO DEDICATO ALL’ABBAZIA DEL GOLETO.

evento letterario

pietre vive –

vol. 1 – abbazia del goleto

catalogo fotopoetico

sabato 9 giugno 2012 – ore 19.30

Abbazia del Goleto

Sant’Angelo dei Lombardi (Av)

Un nuovo progetto vede la luce, una collana di foto e poesie per far conoscere o guardare sotto nuova luce luoghi irpini ma non solo, ricchi di storia e suggestione. PIETRE VIVE, questo il nome della collana curata da Leggi il seguito di questo post »

ALFONSO NANNARIELLO presenta ROSSO INVERSO

lacedonia - foto a.verderosa

A CALITRI, Domenica 15 gennaio, alle ore 10:30, nella sala ex ECA (Piazzale Giolitti) sarà presentato il nuovo libro di antropologia narrativa, Rosso inverso (Ed. Librìa), di Alfonso Nannariello.  Alla manifestazione, che sarà moderata dal poeta e giornalista Peppino Iuliano, parteciperanno, tra gli altri, il critico letterario Paolo Saggese e l’analista dei problemi sociali Michele Di Maio.

Leggi il seguito di questo post »

cinghiali e caffè

Cinghiali e caffè a Lioni _ di Franca Molinaro

Giovedì 29 dicembre 2011 si è conclusa a Lioni, presso l’Osteria San Bernardino, una mia personale di pittura, in tale occasione abbiamo presentato, insieme alle Sentinelle dell’Irpinia, Michele Ciasullo, Paolo Saggese, Carmine Famiglietti, Giuseppe Iuliano, Alessandro Di Napoli, Teresa Di Paola, Donatella De Bartolomeis, Donato Cassese, l’ultimo mio libro “Menesta Asciatizza”. Quest’evento è stato l’anticipazione del programma, per il nuovo anno, che partirà a metà gennaio con la presentazione della personale di pittura dell’artista Stella D’Amico e di autori italiani partecipanti alla Fiera Italiana del Libro istituita dall’Editrice “Il Papavero”. L’idea è nata grazie alla disponibilità del proprietario del locale e Presidente dell’Associazione “Fateci Respirare”, Antonio Pica, nonché di Donatella De Bartolomeis che si distingue in Irpinia come unica editrice nel vero senso della parola, la DDB infatti, per pubblicare, non chiede denaro ma sceglie il materiale che ritiene valido e lo stampa a sue spese con relativa percentuale di rientro per l’autore.

Leggi il seguito di questo post »

CRESCITA ZERO, il libro di paolo saggese

CRESCITA ZERO – L’Amministrazione comunale di Flumeri /  L’Università Popolare dell’Irpinia /  Le sentinelle dell’Irpinia  /  la Casa editrice Delta 3 di Grottaminarda presentano il libro  di Paolo Saggese  “Crescita zero. L’Italia del Terzo Millennio vista da una provincia del Sud” – Delta 3 edizioni

Flumeri, Sala Consiliare, il 28 dicembre, alle ore 17.00

Rocco Antonio Giacobbe, Sindaco di Flumeri

Carmine Famiglietti, Sindaco di Castel Baronia

Silvio Sallicandro, Editore

Modera e introduce:

Michele Ciasullo, Presidente UPI e Sentinella dell’Irpinia

Leggi il seguito di questo post »

Written by A_ve

27 dicembre 2011 at 17:22

Pubblicato su Varie

Tagged with , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: