piccoli paesi

terre, paesaggi, piccoli paesi / il blog dei borghi dell'Appennino

Posts Tagged ‘teatro

in ricordo di Gabriele Giorgio

Domenica 6 agosto 2017, è stato ricordato a Sant’Andrea di Conza l’amico Gabriele Giorgio con l’inaugurazione della Mostra dedicata ai 40 anni di attività del teatro e dell’estate culturale santandreana.

Seguono alcune note, sono ‘slides scritte’ che mi hanno aiutato a ricordare vividamente Gabriele;  ci sono le foto della cerimonia tenuta nel palazzo dell’Episcopio, oggi sede municipale.

Contiamo nei prossimi mesi, durante i lavori della commissione di studio programmata dal Sindaco Pompeo D’Angola, di raccogliere in un album le foto e gli scritti di Gabriele.

Alcune notizie su Gabriele sono al seguente link: QUI 

foto 1 – autostop

inizi del 1981, subito dopo il terremoto

unico a fermarsi

alfasud bianca

consigliere provinciale

la persona, la vivacità, gli occhi azzurri, la curiosità

foto 2 – viaggio a monteverde

mattina di primavera, in macchina con gabriele e fernando basile

il paese deserto

il castello diroccato

affacciarsi dalla torre – declamare versi al paese

comunicare che esiste bellezza nei luoghi minori

foto 3 – viaggio a spoleto

il festival dei due mondi

si parte senza programma, per capire come si organizza un evento

a notte fatta, cercando da dormire, a campello sul clitunno: la festa dell’unità

la capacità di raccontare, di fare amicizia, di stabilire relazioni

il pernottamento

foto 4 (album di foto) – viaggio in sicilia

si parte ancora senza programma, questa volta per una settimana

destinazioni: Erice e Gibellina

Erice: un piccolo paese vive ospitando scienziati da tutto il mondo durante l’anno

Gibellina: conosciamo Ludovico Corrao, sindaco, senatore, ci porta a visitare il cretto di Burri; ci illustra la sua idea di ricostruzione chiamando architetti ed artisti da tutta Europa

anche qui attori e studenti da tutto il mondo per le Orestiadi di Gibellina

Gabriele prende appunti, pensa a Sant’andrea dove ci sono spazi e strutture disponibili

Gabriele si raccontava in macchina, ricordava soprattutto quando ragazzo aderì al partito comunista; si rammaricava ancora per il fatto che diverse persone del paese gli sputassero dietro quando era giovane e camminava per il corso…

“… che ne sape il popolo, che ne sape”, era un suo ricorrente sospiro

amava fortemente questo nostro popolo, lo capiva e lo perdonava

foto 5 (e disegni) – la fornace, la ferrovia e il nuovo teatro

nei viaggi, l’idea di recuperare la vecchia fornace di sant’andrea,

con la sua ciminiera ed il suo forno,

ma anche con uno spazio coperto dove poter tenere eventi, un piccolo teatro.

Mi parlava spesso della Ferrovia, di De Sanctis,

della cura del ferro che serviva al sud e all’Italia.

Curò una bella pubblicazione nel 1997,

nel centenario dell’apertura della Avellino-Rocchetta.

Oggi la ferrovia è ritornata nell’immaginario collettivo di questa terra. E riapre.

E, al culmine della notorietà delle estati teatrali santandreane,

e alle relazioni stabilite con la famiglia di Bruno Cirino,

l’idea di un nuovo teatro coperto da realizzare a monte.

Gabriele passava con passione dal pensiero all’azione.

Le foto sono finite, ma non sbiadite; mai sbiadiranno.

Ringrazio nella memoria Gabriele, è stato amico e maestro.

Quando, dopo la laurea, ho dovuto scegliere, ho scelto di restare qui nei piccoli paesi della nostra Irpinia.

Ho scelto bene, grazie a Gabriele.

Sono certo che è stata una buona scelta anche per tutti noi che oggi ci ritroviamo qui a ricordare la passione, il contributo sociale, il pensiero, l’amore e l’azione politica di Gabriele Giorgio per S.Andrea e per l’Irpinia tutta.

angelo verderosa, 6 agosto 2017, sant’andrea di conza _ foto ricordo

 

la mia accademia nel paese dei coppoloni

dragone cairano.jpg

Written by A_ve

13 aprile 2017 at 18:29

DRAGONE e l’IRPINIA 7x

Dragone Irpinia 7x Il Mattino 18 6 2016.jpg

Written by A_ve

19 giugno 2016 at 11:57

Porterò il Teatro nei Piccoli Paesi

Written by A_ve

4 gennaio 2016 at 21:10

70 GIOVANI MUSICISTI all’ABBAZIA del GOLETO

Concerto dell’Orchestra Collegium Philarmonicum

Direttore Gennaro Cappabianca   –  Elaborazioni orchestrali a cura di Carlo Mormile

 Abbazia del Goleto – Chiesa del Vaccaro

Giovedì 26 luglio 2012 – ore 19,30

Programma :   J.S. Bach – Concerto per violino e orchestra in la min. BWv 1041 I mov. – A. Vivaldi  Concerto per violino e orchestra in La min. Op. 3 N. 6 I Mov. – J. Strauss Pizzicato Polka – W.A. Mozart Sinfonia N. 29 K 201 in La Mag. I mov. – N. Rota Valzer Brillante – Il Commiato – D. Shostakovich  Waltz n. 2 – W. A. Mozart La ci darem la mano – A. Menken La Bella e la Bestia –  La Sirenetta –  Horner My Heart Will go on – A. Vivaldi da “L’Inverno” Largo – Mozart Sinfonia dei giocattoli – B. Bartok Danze Rumene – A. Piazzolla Violentango – E. Barbella Divertimento – Anonimo Sinfonia per un addio – L. Bernstein West Side Story

 Il concerto, di 70 giovani musicisti,  conclude il Corso di Vacanze Musicali tenuto in località Lago Laceno dal 20 al 27 luglio 2012. Prenderanno parte anche alcuni professori del Teatro S. Carlo

a cura dell’Ufficio Beni Culturali dell’Arcidiocesi di S. Angelo dei Lombardi-Conza-Nusco-Bisaccia

5 COMPAGNIE TEATRALI a CAIRANO 7X 2012

Cairano 7x – 1° Festival dei Corti Teatrali

Il corto è come un estratto di profumo teatrale.

Quando lo annusi ti trafigge il cuore e la mente come un lampo

Cairano 7x 2012 si fa teatro; Franco Dragone, il cairanese  più celebrato al mondo, ideatore del Cirque du Soleil e di tanti altri eventi e progetti che coltivano la magia e la bellezza della vita mettendola in scena, porta a Cairano, il paese delle sue radici, il primo Festival dei Corti Teatrali.

Venerdì 13 luglio Cairano accoglierà la Compagnie du Campus e Collectif Libertalia per mettere in scena, con il gruppo teatrale formato dagli abitanti di Cairano,  il corto dal titolo “Che sapore ha la Felicità”; l’appuntamento è alle 21,30 presso la sala Carissanum. Questo spettacolo nasce dall’Atheliers de Thèatre à Cairano tenutosi a Cairano nel novembre 2011; una scintilla accesa dalla Franco Dragone Entertainment Group nel più piccolo dei ‘piccoli paesi’ dell’Alta Irpinia. Giovanni Orlandi, del Théâtre du Campus e Patrick Duquesne del Collectif Libertalia, hanno diretto e animano le giornate formative cairanesi attraverso il «Laboratorio di teatro-azione»; il laboratorio è stato incentrato sull’espressione non verbale e sul teatro del corpo.  Con il coinvolgimento degli abitanti attori di Cairano –e con la partecipazione straordinaria di Dario Bavaro-, lo spettacolo teatrale sarà riproposto nell’ambito del Festival dei Corti e poi portato in giro per l’Irpinia a cominciare dall’Abbazia del Goleto.

Sabato 14 luglio Cairano vedrà in scena il Festival dei Corti Teatrali con la partecipazione di famose compagnie italiane ed europee:   Leggi il seguito di questo post »

Written by A_ve

12 luglio 2012 at 15:37

TEATRO-AZIONE a Cairano 7x _ di Elisa Forte

di ELISA FORTE  _ _ _ Atheliers de Thèatre à Cairano.  Questa la scintilla innestata dalla Franco Dragone Entertainment Group in uno dei comuni irpini a rischio estinzione. Seguendo la scia degli appuntamenti proposti nell’ambito di « Cairano 7x », che ha riunito nel paese natale dell’ideatore del Cirque du Soleil, centinaia di visitatori estivi e turisti, altri due personaggi di grande rilievo nel panorama artistico e culturale approdano a Cairano per porre le basi di un progetto per la piccola comunità altirpina . Giovanni Orlandi del Théâtre du Campus e Patrick Duquesne del Collectif Libertalia, hanno animato la prima tappa dell costruzione del « laboratorio teatro azione », incentrato sull’espressione non verbale e il teatro del corpo. Questi laboratori propongono un approccio dell’improvvisazione, del personaggio ma anche della rappresentazione teatrale basata sulla riscoperta dei ritmi, delle voci,dei gesti, delle emozioni, degli occhi e dei canti che si assopiscono in noi, e sono rivolti sia agli attori che ai non attori. La creazione finale che andrà in scena il 26 novembre, nascerà proprio da questo percorso di lavoro, che prenderà le sue risorse dalla capacità dei partecipanti di sconvolgere, di concerto con gli animatori, la forma e il fondo dei temi che si vorranno trattare. Nonostante la complessità del progetto, la cittadinanza sembra aver accolto di buon grado l’iniziativa di Dragone, Leggi il seguito di questo post »

Written by A_ve

2 novembre 2011 at 15:08

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: